Covid19

Nuovo potenziamento dello stato di emergenza

Il presidente della Repubblica Marcelo Rebelo de Sousa in data 28 gennaio ha parlato alla nazione subito dopo aver firmato il decreto presidenziale. Nel nuovo potenziamento dello stato di emergenza, il governo ha mantenuto valide tutte le misure di restrizione già in essere e ne ha annunciate di nuove, in vigore dalla mezzanotte del 31 gennaio:

  • le lezioni riprenderanno solo in modalità online dall’ 8 febbraio, il governo valuterà ogni 2 settimane, in base all’andamento pandemico, se vi saranno le condizioni per riprendere la frequenza in classe. Non ci saranno le vacanze di carnevale e saranno ridotte quelle di Pasqua. Si valuterà inoltre se estendere il calendario scolastico
  • le strutture del SNS potranno assumere con contratti di un anno professionisti formati all’estero, che siano medici o infermieri, purché rientrino in determinati requisiti
  • stabilito l’adeguamento salariale per gli operatori sanitari per gli straordinari
  • il governo ha imposto un freno agli spostamenti al di fuori del territorio nazionale via terra, aerea o marittima, essendo possibile viaggiare solo per motivi di estrema necessità
  • sono stati ripristinati i controlli alle frontiere con la Spagna

Nell’ambito dei collegamenti aerei, i passeggeri in arrivo in Portogallo:

  • da paesi dell’Unione Europea: non ci sono restrizioni per paesi con meno di 150 casi di Covid-19 ogni 100mila abitanti, ma persone provenienti da paesi (Italia ad esempio) che hanno tra 150 e 500 casi ogni 100mila abitanti, dovranno presentare il risultato del test RT-PCR con esito negativo eseguito nelle precedenti 72 ore. I passeggeri provenienti da paesi che superano i 500 casi ogni 100mila abitanti (Spagna ad esempio) dovranno presentare il test negativo ma dovranno anche rimanere per 14 giorni in quarantena, a casa o in un luogo indicato dalle autorità sanitarie portoghesi
  • da paesi al di fuori dell’Unione Europea: sono definite tre categorie. Per i voli da paesi sicuri (l’elenco è definito dal Consiglio dell’Unione europea) è consentito il libero spostamento, ma è richiesta la prova del test con esito negativo.  Sono consentiti solo i viaggi essenziali, per i voli da tutti gli altri paesi, sempre con il test e il risultato negativo. Per quanto riguarda Brasile e Regno Unito i voli sono sospesi fino al 14 febbraio ad eccezione dei voli di rimpatrio

Il Presidente del Consiglio dei Ministri António Costa, in data 21 gennaio aveva illustrato le restrizioni addizionali alle regole del confinamento, a seguito del marcato aumento della variante inglese del virus

Rispetto al decreto del 14 gennaio, nel nuovo potenziamento delle misure dello stato di emergenza, erano stati aggiunti:

  • chiusura e interruzione di tutte le attività educative: scuole, servizi socio-educativi (ATL), università e asili (non verrà effettuata la didattica a distanza e bisognerà attendere il nuovo calendario scolastico per il recupero delle lezioni)
  • tutte le Lojas do Cidadão chiuse
  • chiusura dei Tribunali (eccetto per i processi urgenti)

Inoltre la Conferenza Episcopale Portoghese ha deciso di sospendere le messe e catechesi a partire dal 23 gennaio.

Saranno garantiti i seguenti servizi:

  • l’insegnamento in presenza ai bambini fino ai 12 anni i cui genitori lavorano nei servizi essenziali (infermieri, medici, forze dell’ordine, pompieri etc…)
  • pasti a domicilio per i bambini che beneficiano dei servizi di assistenza sociale scolastica
  • garantita l’assistenza ai bambini con esigenze educative speciali
  • continueranno a funzionare le Commissioni di Tutela dei Minori
  • regolare funzionamento degli uffici pubblici (solo su appuntamento)

Nel potenziamento delle misure dello stato di emergenza, entrate in vigore dal 20 gennaio, il Governo aveva già inserito ulteriori misure, per rafforzare le misure adottate nel decreto legge del 14 gennaio:

Coronavirus Portogallo, le ultime notizie

  • Divieto di circolazione tra i concelhos nei fine settimana (dalle 20:00 di venerdì alle 5:00 del lunedì)
  • Vietata la vendita di bibite e quindi anche caffè sulla porta dei bar in funzionamento take-away
  • Vietato consumare generi alimentari in prossimità dei negozi
  • Vietato vendere generi non alimentari (ad esempio l’abbigliamento) anche alla porta
  • I ristoranti dei centri commerciali saranno in funzione solo per l’asporto al di fuori dello stabile, essendo chiusi i punti ristoro.
  • Vietato uscire dai concelhos durante i fine settimana
  • Vietata la promozione di tutte le attività che prevedono assembramenti o gli spostamenti delle persone
  • Vietati gli assembramenti negli spazi pubblici (ad esempio nei parchi) che potranno essere frequentati ma non sostarci
  • Chiusura delle attrezzature sportive, compresi i campi da tennis e quelli di paddle-tennis all’aperto;
  • Tutte le attività commerciali devono chiudere alle 20:00 nei giorni feriali e alle 13:00 nei fine settimana
  • I supermercati potranno chiudere alle 17:00 nei fine settimana
  • Certificazione per il lavoro presenziale presso l’azienda
  • Chiusura dei centri diurni per anziani

Leggi anche: Le misure nei concelhos ad alto rischio / Il piano di vaccinazione in Portogallo / Cittadini Italiani in rientro dall’estero: come funziona? / Il nuovo Travel Pass sanitario digitale per viaggiare Covid-free in tutto il mondo

Il tuo contributo farà la differenza. LeggoAlgarve sei anche tu. Grazie per il supporto.

One comment

  1. Condivido la necessità delle nuove restrizioni . Più controlli dalle forze di polizia per rispetto regole (maschera) ecc.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *