Speciali

Etichetta “Clean & Safe” per Alberghi e Ristoranti

Il riconoscimento del sigillo “Clean & Safe”, già disponibile per le strutture ricettive e le agenzie di viaggio, sarà esteso anche agli esercizi di ristorazione che potrebbero richiederlo a partire da oggi, ha detto a Lusa il Segretario di Stato per il Commercio.

Completamente gratuito e rilasciato automaticamente al momento, il sigillo “Clean & Safe”, richiesto su base volontaria, registra visivamente l’impegno degli operatori nei confronti delle linee guida della Direzione Generale della Salute (DGS) per la riapertura degli esercizi di ristorazione chiusi a causa della pandemia.

Il sigillo è valido per un anno ed è rilasciato “online” attraverso il portale eportugal.gov.pt. Sottolineando che il sigillo è una garanzia che l’operatore economico è “impegnato nelle linee guida” del DGS, João Torres ha dichiarato che ciò non significa che i ristoranti che non dispongono di questo sigillo “Clean & Safe” “non rispettano” tali linee guida. Allo stesso modo ha affermato che il sigillo non è una condizione necessaria e sufficiente per consentire ad un stabilimento di aprire le porte e riprendere la sua attività dal prossimo lunedì.

La scorsa settimana il DGS ha pubblicato le linee guida per la riapertura di ristoranti e caffè, che dovrebbero incentivare l’uso delle esplanadas e il servizio “da asporto”, incoraggiare la prenotazione anticipata e dovranno ridurre la capacità massima, al fine di garantire la distanza fisica consigliata di due metri tra le persone.

João Torres ha fatto riferimento al “notevole sforzo” che il Paese sta facendo per contenere la diffusione del Covid-19, specificando che “la fiducia è la parola chiave per la ripresa dell’attività economica”, e considera questo sigillo “un contributo affinché questa fiducia possa essere ulteriormente rafforzata”.

Il sigillo è un’iniziativa della direzione generale per le attività economiche in collaborazione con il Turismo de Portugal e l’Agenzia per la Modernizzazione Amministrativa che è stato lanciato per le imprese turistiche, le società di intrattenimento turistico e le agenzie di viaggio.

Secondo le linee guida precedentemente emesse dal DGS, pubblicate il 30 aprile, ristoranti e caffè riprenderanno la loro attività lunedì prossimo 18 maggio, ma con alcune restrizioni in termini di mitigazione della diffusione della pandemia da Covid-19, che sconsigliano tra l’altro le operazioni con posti in piedi come “self-service” e “buffet”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *